Text size-+ |

Avoicomunicare

Telecom Italia

Acqua pubblica o privata?

acqua referendum privatizzaizoneDell'acqua bisognerebbe parlarne di più. Ci vorrebbe molta informazione in più di quella che riesce a passare sui giornali, in tv, anche sull'internet. Innazitutto è un bene indispensabile che utilizziamo ogni giorno e intorno al quale si muove un complesso sistema di leggi e di denaro. Poi ci sarà il referendum, e nonostante questo non è che se...

La Sardegna spinge contro il nucleare

nucleare referendum sardegnaNon si smette di parlare di nucleare. Anche se l'attenzione dei media è rapita dalla tornata elettorale, anche se i referendum continuano a latitare dal mondo dell'informazione, e domani si dovrebbe discutere alla Camera la legge che potrebbe annullare il quesito sulle centrali italiane (ma la decisione però spetta alla Corte Suprema della Cassazione).  ...

Che fine hanno fatto i referendum?

referendum acqua nucleareReferendum sì o no? Non si sa. In effetti è probabilmente la prima volta che succede una cosa del genere, ma tutta la macchina che porta ai referendum fissati per il 12 e 13 giugno 2011 si muove in maniera mostruosamente lenta. Innanzitutto uno dei quesiti, quello su cui l'opinione pubblica pubblica ha mostrato maggiore sensibilità, quello sul nucleare insomma, potrebbe...

Obeso e denutrito, la follia di un mondo senza sostenibilità

"Un mondo in cui 20 milioni di persone ogni anno muoiono di fame nelle aree più povere, mentre nelle zone più ricche una persona su dieci è obesa è un mondo folle, stupido, insensato. È un mondo sbagliato che non guarda al futuro. Queste cose chi fa politica le deve sapere". Sebastiano Maffettone, Preside della facoltà di Scienze Politiche della LUISS racconta la sostenibilità e le sue radici filosofiche: "L'idea che la natura sia complemento indispensabile della vita umana &...

Nucleare, perché il referendum si deve fare

«Siamo un paese dove la salvaguardia dei cittadini viene molto dopo gli interessi particolari. Apprezzerei un governo che non nascondesse il rischio nucleare e dicesse che non esistono alternative. Ma le cose non stanno così». Il sogno utopico di una quarta generazione di centrali e il famoso 20-20-20 uscito dalle prospettive del governo. Intanto l'Europa ci invita a investire seriamente sulle rinnovabili. Gianni Mattioli - fisico, ambientalista e ex ministro - critica le scelte di politica energetica italiane governat...

Energia, ora investire su ricerca e innovazione. Parla Carlo Rubbia

“Quando i problemi sono tali che tutti li possono vedere, vuol dire che ormai è tardi, non c'è più rimedio. I risultati e i cambiamenti si possono ottenere solo quando sono pochi quelli che riescono a prevedere i problemi futuri”. Carlo Rubbia cita Machiavelli e parla degli investimenti italiani Nel campo dell'energia si investe pochissimo in innovazione e nella ricerca scientifica e nello sviluppo di nuove soluzioni, circa lo 0,1% delle cifre che fanno funzionare l'intero settore. “Se contin...

Colpo di spugna sul nucleare. Per ora

Non se ne fa più niente. Il nucleare è scomparso dall'agenda energetica Italia con un decreto che, in discussione alle Camere, abroga la norma che affida al governo la decisione sulla scelta dei siti per le centrali. Scomparsa la legge, inutile il referendum, cambia la strategia del paese sull'energia. Tutto in un pomeriggio d'aprile. La decisione probabilmente ha motivazioni più politi...

WWF: appuntamento a Rio 2012 per lanciare la Green Economy

All'assemblea nazionale degli attivisti del WWF (Foligno 16/17 aprile 2011) si parla, tra l'altro, di green economy e di come si possano rendere più sostenibili i nostri stili di vita. Jim Leape, Direttore Generale di WWF International, percorre in questa intervista i temi principali del futuro prossimo. L'appuntamento più importante è Rio 2012, la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile dove i decisori politici hanno l'opportunità di segnare una svolta nelle scelte globali. &ldquo...

Tim Jackson e la sfida dell'economia sostenibile

È una grande sfida: per sciogliere l'assillante dilemma della crescita dobbiamo ripensare completamente la natura e la struttura delle nostre economie. Tim Jackson, autore di "Prosperità senza crescita" (Ed. Ambiente) parla all'assemblea degli attivisti del WWF e illustra il suo modello economico che ci chiede di rinnovare gli equilibri a cui siamo abituati: tra interesse privato e bene pubblico, tra individui e comunità, tra locale e globale. Un nuovo sistema economico che si fonda sul fatto che siamo a...

Come si misura la sostenibilità

"Se noi consideriamo la Green Economy come il percorso di una transizione in senso ecologico della nostra società e della nostra economia, non è una opzione, è una necessità". Spiega il Presidente dell'Istat Enrico Giovannini. "Questo può stimolare occupazione e benessere? Dipende dalle capacità di ogni singolo paese di sviluppare beni e servizi". Sul piano energetico, ad esempio, l'incertezza che stiamo vivendo in Italia non fa bene nessuno. "Il Paese avrebbe bisogno ...

Dal WWF, la via italiana alla sostenibilità

"La Terra è la nostra casa, è molto più fragile di quanto abbiamo pensato finora e non la stiamo trattando molto bene". Stefano Leoni, presidente di WWF Italia, parla delle vie per migliorare il modo di abitare il pianeta: dalla biodiversità alle energie rinnovabili, dalla conservazione dei beni ambientali alla lotta al nucleare. Quali obiettivi per il futuro? Tanti, ma due in particolare: "Abbassare l'impronta di carbonio dell'Italia e far capire che il benessere non si misura solo col Pil, ...

Google in cerca di energie rinnovabili

Mentre gli occhi di tutto il mondo sono puntati ancora e sempre di più sulle centrali di Fukushima (tanto che molto probabilmente alla gravità dell'incidente giapponese sta per essere assegnato il livello 7, lo stesso di Chernobyl), mentre in Italia si fa avanti la campagna referendaria sul nucleare e si aspetta il decreto che definisca gli incentivi alle rinnovabili del quarto conto energia, altrove in...

Chernobyl, la terra è ancora avvelenata. Lo dice Greenpeace

Sono passati 25 anni dall'incidente ma il veleno di Chernobyl non è svanito e il pericolo della centrale dove avvenne l'incidente più grave nella storia del nucleare civile non può dirsi superato. Secondo una recente ricerca di Greenpeace (trovate qui il pdf) in aree che allora risultarono interessate dalla contaminazione radioattiva,  il latte, i funghi e prodotti ortofrutticoli cont...

Fukushima, l'oceano radioattivo

Cattive notizie, anzi pessime. E sembrano peggiorare di ora in ora. A venticinque giorni dall'apertura della crisi nucleare giapponese, ogni giorno sia aggiunge un tassello a quello che si può definire  un vero e proprio dramma di cui, cosa che forse più tutte colpisce e sconcerta, non si riesce a capire quando finirà e quali conseguenze porterà alla salute delle persone, dei mari...

Rubbia, il torio e le nuove frontiere del nucleare

Consuma meno materie prime, è più sicuro, le scorie sono meno pericolose, non può essere utilizzato per scopi bellici. Il nucleare al torio, inventato e sviluppato dal Nobel italiano Carlo Rubbia, si presenta come una nuova frontiera per la produzione di energia elettrica. Cina e India se ne sono accorte e iniziano a pensare di utilizzare il torio, di cui Pechino a grande disponibilità, tanto che, sottolinea Rubbia, potrebbe addirittura rendere i cinesi autosufficienti per la produzione di energia elettrica. ...

Social TV con AVC: il commento in diretta a Exit, La7

Torna Exit, la trasmissione di Ilaria D'Amico su La7, e Avoicomunicare lancia un esperimento di "social tv": commentare in diretta assieme a voi la puntata (nota: per leggere i commenti no, ma per intervenire è necessario essere iscritti a FriendFeed). Si parla di energia, di guerra, e di quanto questa guerra possa fare male all'Italia. Qui di seguito la discussione: si parte alle 21:20. Fai refesh della pagina per leggere in tempo reale i nuovi commenti. ...

Rubbia, il nucleare non è la soluzione

"Vorrei vedere più rinnovabili funzionare in Italia. Siamo un paese estremamente ricco di queste fonti che non sono adeguatamente sfruttate, come il geotermico che sviluppa molta energia nel sottosuolo e che noi non sappiamo utilizzare". Carlo Rubbia, Premio Nobel per la fisica, parla di come migliorare il mix energetico del nostro paese. Il nucleare? Prendiamolo in considerazione - dice - confrontiamolo con le altre soluzioni in nome della regola fondamentale, e quasi banale, secondo la quale l'energia migliore è...

Dimostrato: le centrali nucleari fanno male alla salute

Mario Tozzi spiega perché non serve un incidente per rendere rischiosa per la salute una centrale nucleare. Dopo un incidente, le radiazioni - come mostra la situazione in Giappone in questi giorni - aumentano e provocano un danno certo per il nostro organismo. Ma ci sono problemi gravi anche quando le centrali non sono in avaria. Uno studio dell’Università di Mainz (2008, condotto su dati disponib...

Earth hour, luci spente per il pianeta

Sincronizzare gli orologi sulle nostre 20 e 30 in punto. In prima serata italiana, va in onda l'earth hour, l'evento globale organizzato dal WWF per dare un segno importante di cambiamento e di responsabilità individuale per il consumo di energia. Più di un miliardo di persone in oltre 120 paesi del mondo spengono simbolicamente la luce per un’ora. Il domino è iniziato stamattina (sabato...

Carbon Meter

Calcola l'impatto della tua vita sull'ambiente

Le donne di avc

Le donne di avc

Il food di avc

Il food di avc

Italiambiente

Italiambiente